Mal di testa e disordini craniomandibolari

*Articolo apparso sul Corriere di San Severo

Canva - Man Gnarling

Quando si parla di mal di testa si ipotizzano sempre disturbi a carico della cervicale. Si ignora spesso una regione da cui può originare un fastidioso mal di testa alla tempia: l’articolazione temporo-mandibolare.

Una delle cause di cefalea (mal di testa) secondaria sono proprio i disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare (ATM ).

Ma cos’è   l’ATM ?

L’articolazione temporo-mandibolare si instaura bilateralmente tra il condilo mandibolare e la fossa glenoidea dell’osso temporale, tra cui si interpone un disco cartilagineo biconcavo.

Potete “sentirla” palpando 1 centimetro al di sotto del trago dell’orecchio e aprendo e chiudendo la bocca.

Quali sono allora i sintomi di una disfunzione dell’articolazione temporo-mandibolare?

Spesso il paziente può soffrire di mal di testa alle tempie, può accusare acufeni (sensazione di orecchio ovattato o tappato), può sentire dolore in zona mandibolare mentre mastica caramelle o cibi di diversa pastosità e consistenza.

Non è raro inoltre che si possano ascoltare click in posizione di massima apertura o chiusura della bocca e viene riportata, da alcune pazienti, la sensazione di non riuscire più a chiudere la bocca dopo la massima apertura.

Questi sono i sintomi/segni più comuni riportati dalla American Orofacial Pain Academy e vengono sfruttati anche come questionario preliminare dai clinici (5 interception questions).

Quali le cause, chi è più colpito e cosa può fare il fisioterapista?

Le donne sono più a rischio disfunzioni dell’ATM (rapporto femmine maschi 8:1). I fattori di rischio e le cause sono molteplici e non ci basterebbero 10 pagine per elencarli ,ma basti sapere che presso Fisio@RT si  potranno risolvere le disfunzioni dell’ATM attraverso poche sedute di terapia manuale (con tecniche intra ed extraorali) agendo sull’articolazione e sui muscoli; a queste manovre andrò ad associare esercizi specifici, che il paziente dovrà compiere 2-3 volte a settimana -in piena autonomia a casa propria- al fine di evitare fastidiose recidive.

Riferimenti bibliografici: Journal of oral & facial pain and headache “Diagnostic Criteria for Temporomandibular Disorders for clinical and reaserch applications: reccomendations of the International RCD/TMD Consortium Network and Orofacial Pain Special Interest Group.

Raffaele Tafanelli, Fisioterapista

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.